Shampoo migliore per capelli: con o senza schiuma?

Shampoo migliore per capelli: con o senza schiuma? Alcuni miti da sfatare!

Shampoo super schiumosi, shampoo a secco, shampoo senza SLES e con tensioattivi, naturali o Bio, shampoo personalizzati… E chi più ne ha, più ne metta!

Oggigiorno sono davvero infinite le varianti di shampoo che troviamo in commercio e una domanda sorge spontanea: quale è lo shampoo migliore da utilizzare?

Innanzitutto, occorre sfatare un mito: non è vero che uno shampoo che crea tanta schiuma sia migliore di uno shampoo poco schiumoso, anzi, molto spesso, è il contrario! Vediamo nel dettaglio quali sono i motivi.

La schiuma: come si crea

La schiuma dei prodotti di bellezza, in particolare dei detergenti per la cura dei capelli e del corpo, viene creata grazie ai cosiddetti Tensioattivi. Queste molecole abbassano la tensione superficiale di un liquido (come in questo caso tra sebo e acqua) e permettono di eliminare lo sporco. I Tensioattivi sono formati da una testa detta “idrofila”, ovvero “amante dell’acqua”, e una coda detta “idrofoba”, che viene respinta dall’acqua. Quando ci laviamo con un detergente,  la parte idrofila si attacca all’acqua, mentre la parte idrofoba viene respinta e si attacca al sebo e ai residui. La schiuma tiene in sospensione lo sporco e gli impedisce di riatterrare sulla cute, lasciandola pulita.

tensioattivo-shampora
Funzionamento dei Tensioattivi

Quando uno shampoo crea tanta schiuma significa che al suo interno è presente un’alta concentrazione di Tensioattivi. I più noti sono per esempio i solfati Sodium Laureth Sulfate (SLES) e Sodium Lauryl Sulfate (SLS). Questi elementi, se presenti in grandi quantità, possono essere nocivi per l’ambiente e aggressivi per cute e capelli, in quanto eliminano oli e sostanze che il cuoio capelluto produce per proteggersi dai fattori esterni. Di conseguenza, la presenza di molta schiuma può distruggere la barriera che si crea naturalmente per tutelare i nostri capelli.

La soluzione a tutto ciò, sono i detergenti con pochi solfati e con un PH neutro compreso tra 5 e 7,5. Quindi, viene sfatato il mito della schiuma dei prodotti: lo shampoo migliore per capelli produce poca schiuma, perché più delicato e con una minore concentrazione di Tensioattivi.

Il trend “Low Poo”

Negli ultimi anni, è nato il vero e proprio trend nel campo dei prodotti per capelli del “Low poo” (anche detto “Low Shampoo” o “No Poo”). Nonostante questo nome faccia sorridere (“Poo” in inglese significa  anche “cacca”, quindi può essere tradotto come “shampoo senza sostanze nocive”), la definizione letterale è “shampoo senza shampoo”. Questa miscela non contiene Tensioattivi, o ne contiene pochissimi e, quindi, produce poca schiuma, rispettando lo stato naturale dei capelli.

Tantissime celebrità come Gwyneth Paltrow, Brad Pitt, Adele e molte altre, hanno dichiarato di utilizzare soluzioni naturali o shampoo senza schiuma privi di sostanze aggressive.

Gwyneth Paltrow non usa shampoo per evitare le “tossine ambientali”.
Brad Pitt ha dichiarato di non lavare i capelli con lo shampoo.
Adele ha sostituito lo shampoo con acqua e bicarbonato.

 

L’ultimissima novità nel campo del beauty è la possibilità di poter creare uno shampoo e un balsamo su misura per le esigenze e i desideri di ciascuno. Ogni formula, infatti, viene elaborata appositamente per ogni cliente, in base allo stato dei suoi capelli e ai benefici che vuole ottenere. In questo modo ogni donna può finalmente avere dei prodotti unici! Clicca QUI

Questo nuovo modo di prendersi cura dei propri capelli ci sensibilizza sia verso la salvaguardia del pianeta attraverso piccoli gesti, sia verso una maggiore consapevolezza sull’uso dei prodotti di bellezza a favore del nostro benessere.

Lascia un commento

La tua email non sarà visibile.